Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

IMG 20190822 WA0037

Mercoledì 21 agosto, nell'accogliente e magnifica Navatella dell'Abbazia Florense, si è tenuta la cerimonia di consegna delle borse di studio in memoria di Gaspare Oliverio, giunta ormai alla III edizione.

 
 Dopo i saluti e i ringraziamenti di rito a tutti i presenti e al tavolo dei relatori, tra cui gli esponenti della giunta, vale a dire il Sindaco Giuseppe Belcastro e l'assessore alla Cultura e all'Istruzione Milena Lopez, si sono tenuti i vari interventi. 
 
 È intervenuta la Dirigente dei Licei, la dott.ssa Angela Audia, che, dopo aver ringraziato la famiglia Oliverio per questa ennesima importante opportunità, offerta agli alunni dei Licei Artistico e Classico, ha pubblicamente dichiarato che ormai i tempi sono maturi per estendere l'intitolazione GASPARE OLIVERIO, che adesso appartiene solo al Liceo Artistico, a tutti i Licei, vista l'importante campagna di divulgazione della vita e dell'attività del grande Archeologo ed Epigrafista, compiuta da un gruppo di docenti, Giovanni Belcastro, Alessia Travo e Alessia Via con significative Unità Di Apprendimento (UDA), e promossa anche all'esterno, come, per esempio, la creazione di un portfolio da parte di un filatelico appassionato, il prof in pensione Aiello.  
 
Naturalmente, la dichiarazione resa ha provocato grande gioia in tutti noi promotori di tale progetto di estensione dell'intitolazione.
 
 Successivamente, ha preso la parola il pronipote dell'Archeologo, che ha portato i saluti del padre e della sorella, che, per impegni dell'ultima ora, non ha potuto essere presente alla cerimonia, ricordando come tutto sia nato da un incontro con la sottoscritta presso la farmacia di un parente comune che con la sua presentazione mi ha fatto comprendere l'illustre origine del giovane avvocato. 
 
Da qui è nato un legame indissolubile che ha generato solo bene per la cultura locale e, quindi, per gli alunni che, per il terzo anno consecutivo, hanno vissuto l'esperienza di concorrere all'ottenimento della borsa di studio.
 
 È stata poi la volta del prof. Giovanni Belcastro che ha ribadito con forza l'importanza per la comunità tutta di dare il giusto rilievo al personaggio in questione, sempre fedele al suo motto, "Res non Verba", portando a supporto di tale causa una serie di copie di documenti storici, riguardanti alcune tappe importanti della vita professionale del noto Archeologo, provenienti dagli archivi dell'Università La Sapienza di Roma, frutto della ricerca e della raccolta pazientemente compiuta dalla figlia, Antonia, laureanda in architettura. 
 
 L'assessore Milena Lopez si è detta soddisfatta di questo stretto connubio tra istituzioni e scuole perché da ciò non possono che nascere vantaggi per la comunità tutta, esprimendo tutta la sua gratitudine alla Dirigente e a noi docenti, con cui, di volta in volta, si interfaccia. 
 
 È stato, poi, invitato, dall'avvocato Angelo Oliverio, a portare il suo contributo, anche il già preside Elio Valentino che ha salutato con grande soddisfazione la dichiarazione della Dirigente circa l'estensione dell'intitolazione a tutti i Licei, aggiungendo che non bisogna perdere altro tempo e che si deve continuare sulla strada di valorizzazione di questo gigante della cultura, locale e non. Il prof Pino Barberio, tra le altre incisive sue considerazioni, ha espresso la soddisfazione che tale iniziativa si sia ormai consolidata diventando viatico per i nostri allievi che all'Università possono avere una spinta maggiore per distinguersi ulteriormente, grazie alla formazione ricevuta nei nostri Licei. 
 
Infine è stata data la parola al Sindaco, Giuseppe Belcastro, che si è detto profondamente compiaciuto del gemellaggio che, da circa tre anni, si è creato tra i Licei e l'Amministrazione Comunale, ribadendo la necessità di ripartire dalla cultura e dai giovani per dare nuovo slancio alla comunità tutta. Ha, poi, sempre il Sindaco, ringraziato affettuosamente Giovanni Guzzo, per la sua preziosa presenza per il secondo anno consecutivo, promettendogli di seguire la sua esibizione al pianoforte fino alla fine. 
 
 Dopodiché, è stata chiamata al tavolo della presidenza la moglie dell'orafo Pertichini per donare a Giovanni Guzzo un gioiello realizzato nel laboratorio del marito, consistente in un pendente, con relativa catenina in argento, che riproduce il Sigillo Florense, un fiore stilizzato con 7 ramificazioni e iscrizione latina intorno. 
 
 Subito dopo si è passati alla scopertura, affidata al Sindaco, di un'opera pittorica eseguita da un caro allievo del Liceo Classico, che ha conseguito la maturità quest'anno, Leonardo Madia, eseguita con il chiaro intento di lasciarla in donazione alla scuola che è stata la sua famiglia per cinque anni e che gli ha dato tanto in termini di formazione culturale e umana, in base a ciò che ha dichiarato lui stesso, esibendola, con orgoglio, al pubblico presente. 
 
 Dopo queste emozionanti parentesi si è arrivati al momento clou della serata, quello di rivelare i nomi degli assegnatari delle borse di studio.
 
 Hanno presentato domanda di partecipazione complessivamente undici ragazzi, cinque del Liceo Artistico, ma tre si sono poi ritirati, e sei del Liceo Classico, di cui una, per impegni dell'ultima ora, non si è potuta presentare al colloquio, "condicio sine qua non" per l'attribuzione della borsa di studio, finalizzato a conoscere le motivazioni dei singoli e i loro progetti per il futuro.
 
 Le borse di studio sono state assegnate, secondo insindacabile giudizio della famiglia dell'archeologo, con il benestare di tutti i membri della commissione, ex aequo ai due partecipanti del Liceo Artistico, Giovanni De Marco e Flavia Candalise, e meritatamente, anche per il suo percorso scolastico, ad Antonia Le Pera, per quanto riguarda il Liceo Classico.  
 
La serata si è conclusa nell'incantevole cornice dell'Abbazia Florense, ai piedi del santo protettore, Giovanni Battista, con la stupefacente esibizione al pianoforte di Giovanni Guzzo, che, ha accompagnato, per alcuni pezzi, la straordinaria voce di Valentina Audia. I brani musicali eseguiti, noti ai più, hanno incantato tutto il pubblico presente.
 
 Si ringraziano, per la disponibilità, Padre Ruben, la sig.ra Teresa Guarascio, che ha predisposto la Navatella per lo svolgimento dell'iniziativa, il tecnico del Liceo scientifico, Bernardo Girimonte, Enzo Puleio per il sistema di amplificazione, Enzo Gigliotti per il pianoforte, Domenico Olivito per le fotografie, e tutti gli altri che hanno contribuito, a vario titolo, alla buona riuscita dell'evento. 
 
 Arrivederci alla IV EDIZIONE
 
 Maria Gabriella Militerno