Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

FB IMG 1554744179877FB IMG 1554744170195FB IMG 1554744175830

FB IMG 1554744256132

 
 
I PARTE
 
Venerdì 18 gennaio, mentre gli alunni, nelle singole aule, si preparavano, sotto la regia dei loro infaticabili docenti, in un’aula, adibita a sala conferenze per l’occasione, gremita di un pubblico entusiasta, veniva dalla sottoscritta, in qualità di docente referente, dichiarata ufficialmente aperta la NNLC19, secondo le indicazioni del docente coordinatore nazionale, il prof Rocco Schembra,  di cui è stato riportato anche il saluto: si è partiti con la proiezione del video e subito dopo si è passati alla lettura del primo dei tre brani  scelti. 
 
A ciò ha fatto seguito, da parte mia, il saluto ai presenti, al Sindaco Giuseppe Belcastro, all’assessore alla Cultura e Istruzione, dott.ssa Milena Lopez, alla Dirigente, dott.ssa Angela Audia, e agli altri ospiti presenti al tavolo dei relatori.
 
Un saluto affettuoso ho rivolto all’infaticabile prof. Francesco Polopoli, docente di Latino e Greco presso il nostro Liceo, impossibilitato a partecipare per motivi di salute. 
 
Quindi ho ringraziato e salutato altrettanto affettuosamente  Pier Luigi Mazzei e il papà, che, per il secondo anno consecutivo sono stati presenti. A loro ho ribadito il concetto che la scuola è luogo di crescita, di aggregazione, di emozioni, di coinvolgimento e di condivisione e, per questo motivo, ci abbiamo tenuto ad averlo, ancora una volta, in mezzo a noi.
 
 Viene data la parola alle autorità presenti. 
Il Sindaco, Giuseppe Belcastro,  nel ringraziare la dirigente, me, come docente organizzatrice, i presenti e i docenti tutti, ha ribadito l’importanza di eventi come questo per l’alto valore formativo per i giovani della nostra comunità, sottolineando l’importanza della scuola nel nostro territorio. 
 
L’assessore alla cultura, dott.ssa Milena Lopez,  ha, poi,  ringraziato i Licei per queste manifestazioni di alto profilo culturale a cui, lei, come esponente di questa amministrazione, è lieta di offrire un sostegno concreto. 
 
Un breve saluto poi anche da parte del prof. Pino Barberio, ormai in pensione, a cui sono andati anche i miei ringraziamenti per la collaborazione prestata nell’organizzazione dell’evento.
 
Quindi, come di consuetudine, per il terzo anno di seguito l’avvocato Angelo Oliverio, nipote dell’illustre archeologo-epigrafista Gaspare Oliverio, ha preso la parola per rinnovare lo stretto sodalizio fra la sua famiglia e i Licei Classico e Artistico di San Giovanni in Fiore, portando i saluti del padre che lo ha investito del ruolo di annunciare la III annualità della borsa di studio, invitando, vista la scarsa risposta degli allievi al bando della II annualità, a rispondere, al momento opportuno, in modo massiccio.  Tutto ciò a riprova del fatto che si va rafforzando l’idea di applicare alla nostra scuola il motto “Res non verba”.
 
A tutto ciò ha fatto seguito il saluto della dirigente, dott.ssa Angela Audia, che, dopo aver salutato e ringraziato le autorità, i relatori, il pubblico e tutti coloro che hanno collaborato fattivamente nella realizzazione dell’evento, in questa fase di orientamento di entrata per tutti gli allievi della classe conclusiva della scuola secondaria di I grado, ha voluto sottolineare il ruolo dei Licei e dei corsi serali, sul territorio, come luogo di produzione, fruizione e diffusione di cultura.
 
Così viene data la parola allo scrittore Michele Belcastro,  autore del libro "Racconti ... d'altri tempi", la cui lettura rappresenta veramente un tuffo in un passato fatto di semplicità, ma di persone e valori autentici, che spinge alla riflessione. Lui, attraverso i ricordi di un passato fatto di aneddoti, personaggi e situazioni, altrimenti destinati a cadere nell’oblio, ha illuminato, riprendendo alcuni dei 77 racconti  contenuti nel libro, la nostra memoria. E con la sua simpatia ha rallegrato tutta la platea.
 
A chiudere questa parte introduttiva della Notte Nazionale del Liceo Classico sangiovannese la “lectio magistralis”, sulle origini di San Giovanni in Fiore strettamente legate alla figura dell’Abate Gioacchino da Fiore, del presidente del Centro Internazionale di studi Gioachimiti, il prof.. Riccardo Succurro,  unitosi in un secondo momento perché impegnato, presso il Centro Studi, in un seminario. 
 
Prima di concludere, mi è sembrato doveroso rivolgere un meritato plauso ai colleghi di cui non ho elencato i nomi per motivi di praticità (e qui li cito in ordine rigorosamente alfabetico, Annarita Borrelli, Gaetano Costenaro,  Luigi Gallo, Angelica Lindia, Salvatore Mancina, Maria Marazita, Alessia Travo e Marialuisa Valente)  che hanno concretamente fatto sì che la NNLC19, anche per questa  III edizione sangiovannese, la V a livello nazionale, avesse una vasta eco sia in sede che nei paesi limitrofi. 
 
Tante le collaborazioni che hanno favorito tale successo, come quella del Liceo Artistico, nella persona dell’addetta alla sezione abiti, Caterina Urso, che ha fornito gli abiti ai ragazzi per preparare le loro drammatizzazioni di alto livello culturale;  quella della collega Domenica Nucera che ha contribuito alla ricostruzione di momenti della civiltà greca e romana grazie alle sue competenze e al valido aiuto degli allievi del corso serale. 
 
Ma un plauso speciale va agli allievi di tutte le classi del Liceo Classico che hanno messo in campo tutte le loro energie, insieme alle competenze e, amorevolmente guidati dai loro docenti, sopra citati, hanno superato se stessi con drammatizzazioni che hanno chiamato a raccolta tutti coloro che erano presenti nella struttura scolastica tanto da far registrare il tutto esaurito per ogni classe. 
 
È vero che questi straordinari allievi sono stati guidati dai docenti, ma se non ci fosse stato per loro anche il sostegno delle famiglie che pazientemente li hanno assecondati in questo periodo particolarmente frenetico, forse l’evento non avrebbe raggiunto questo alto livello di successo. Anche a loro, dunque, va un sentito ringraziamento. 
 
Un doveroso ringraziamento anche al tecnico del Liceo Classico Salvatore Guarascio, naturalmente, al personale ATA, nelle persone di Saverio Candalise, Stefano Astorino, Domenico De Marco, Maria Loria e Pino Drago;  al DSGA dell’Istituto comprensivo Francesco Verardi, e, ancora, alla stampa locale per averci concesso uno spazio per la diffusione dell’evento.
 
Alla fine, grazie agli accordi presi con il papà, Giovanni Orlando, ho annunciato con gioia che quest’anno avremo un prolungamento della NNLC19 con la presenza, in primavera, presso i nostri Licei, della campionessa olimpica Nicole Orlando, nelle cui vene scorre sangue sangiovannese.
 
Il convegno si è concluso con i ringraziamenti agli sponsor.
Prima sono stati ringraziati gli enti che, con il loro patrocinio gratuito, hanno promosso l’evento, vale a dire il Comune Di San Giovanni In Fiore e il Centro Internazionale Di Studi Gioachimiti. 
Poi sono stati ringraziati gli sponsor che hanno, concretamente, sostenuto la manifestazione, nello specifico:
Grafica Florens Di Mariano Spina, Panificio Mangia & Scappa, Panificio Parmella, Panificio Lemuel, Panificio Tommaso Spadafora, Pizza a Taglio Pucis, Supermercato Conad, Supermercato Despar, Supermercato Md, Agenzia Viaggi Terra del Sole, Agenzia Vaggi Travel Perri, Ristorante-Pizzeria Antico Borgo, Oreficeria G.B. Spadafora, Laboratorio Orafo di Giovanni Guzzo, Mastrogio’ B&B, Q8 di Salvatore Spina.
 
Si ringrazia anche Enzo Gigliotti, gentilmente inviatoci dall’assessore alla Cultura, che ha ripreso con la telecamera tutta la conferenza e le varie attività tenutesi nelle singole aule.
 
II PARTE
 
Dopo il convegno, nelle singole classi, gli allievi hanno dato forma alle singole attività aventi un unico filo conduttore riassunto dal titolo “LO SPORT E I GIOCHI DALL’ANTICHITÀ AD OGGI” .
In questo passaggio da un’attività all’altra abbiamo offerto a tutti gli ospiti anche la possibilità di ammirare il rifacimento del mosaico de “ Le fanciulle con bikini”, realizzato dal talentuoso allievo Leonardo Madia.
Ci auguriamo che gli spettacoli offerti siano stati di gradimento per tutti gli ospiti della serata.
 
Dopo le attività tenutesi nelle singole aule, l’archeologo specializzato Gianluca Punzo, professore di Storia dell’Arte, studioso di Storia, Antichità e Archeologia greca e romana, membro della Società Italiana di Storia dello Sport (SISS), del Comitato Europeo per la Storia dello Sport (CESH) e dell’Associazione Culturale “Terre dei Gambacorta - ONLUS”- Dugenta–Frasso-Limatola e Mellizano (BN) ha piacevolmente intrattenuto gli alunni e tutti noi presenti con una relazione dal titolo “Dalle fonti all’immagine – Esempi di cittadinanza attiva tra gli atleti magno greci”.
 
Straordinaria relazione che ha catalizzato l’attenzione di tutti noi, non facendoci rendere conto dello scorrere del tempo e lasciando letteralmente elettrizzati tutti gli alunni che si sono concessi una pausa dopo le loro impegnative attività.
 
E, a mezzanotte, dopo la lettura, prima in greco e poi in italiano, del Lamento dell’Esclusa, Fragmentum Grenfellianum, da parte di un’ex allieva del Liceo Classico, Caterina Teti, studentessa di Lettere Classiche, la Notte si è conclusa, come da tradizione, con la libagione di champagne per brindare alla buona riuscita della III edizione sangiovannese della NNLC19!
 
Alla prossima!
 
Maria Gabriella Militerno
 
FB IMG 1554744204612FB IMG 1554744223872FB IMG 1554744228896